Amitto

Dal latino Amictus (coprire), indicava una sopravveste o tipo di mantello che avvolgeva la persona, tipico dell'abbigliamento romano; si fa pure risalire all'Anabolodium, un velo femminile utilizzato per coprirsi le spalle. Per il suo passaggio all'uso liturgico si fa riferimento all'età franca.

 

L'amitto è un indumento da collo, in lino o canapa bianchi, che awolge le spalle e il collo; viene fissato al corpo mediante nastri c fettucce che si annodano in vita. Abitualmente viene indossato prima del camicelalba.

 

Diversi sono i significati simbolici che gli vengono attribuiti: dalla custodia della voce, all'essere segno di protezione da ogni contaminazione

Share by: